..Una delle città più belle d'Italia. Addentrarsi nei luoghi del mito e della storia, gustare la miglior pizza. Meravigliarsi delle antiche città ritrovate di Pompei ed Ercolano. Immergersi nel verde di un parco e visitare una delle regge reali della napoli borbonica.. Questo e altro nei miei itinerari..

CHI SONO


Questo blog nasce come diario in cui racconto le mie esperienze e le mie emozioni nello svolgere il mio lavoro di Guida Turistica della Regione Campania

Il blog per alcuni anni ha funzionato come web site per prommuovere tours & itinerari. Dal 2015 visitare Napoli torna ad essere un blog di attualità partenopea e cede il suo posto al più moderno Sito Web "DISCOVERING NAPOLI" (www.campaniaguidedtours.com ) dove potete trovare tutti i servizi per le vostre visite guidate , eseguite da guide turistiche abilitate e professionisti del turismo

giovedì 25 dicembre 2014

NO ALLA SVENDITA DEL NOSTRO PATRIMONIO STORICO ARTISTICO!



Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini con il presidente dell'associazione guide turistiche Campania

Le Guide turistiche abilitate della regione Campania sono scese in piazza in occasione dell’arrivo a Napoli del Ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini per manifestare contro il Decreto Ministeriale in via di approvazione.
Noi abbiamo detto no a questa politica di colonizzazione attuata dall'Unione europea di cui lo stato Italiano si fa complice e colpevole. è assurdo che per restare in Europa dobbiamo offrire a quest'ultima ciò che di meglio abbiamo ossia il turismo forse, unica nostra risorsa rimastaci. è Inaudito che le nostre bellezze generino ricchezze non per noi ma per i tour operator stranieri e per coloro che verrano a colonizzarci. 

Munite di  striscioni, abbiamo chiesto che i siti di interesse culturale campani continuino ad essere spiegati ai turisti da guide locali che ben conoscono i luoghi a differenza di quanto può fare una guida straniera che grazie alle nuove norme di diritto europeo potranno accompagnare i gruppi in Italia. A questo si aggiunge nel testo della riforma la necessità per le guide di avere una speciale abilitazione per i siti di particolare interesse culturale, la cui lista, come ha affermato il Ministro, interpellato all’arrivo dalle guide, è in via di definizione in tutta Italia e comprenderà circa 1500 siti.

Fabio Comella guida turistica abilitata











Noi guide siamo già pesantemente lesi dall’erronea interpretazione delle normative europee, non possiamo essere ulteriormente mortificati’. La guida nazionale è ritenuta dal comparto ‘un indegno regalo alle agenzie straniere’.

Nell’elenco dei siti specialistici per cui sarà necessaria una ulteriore abilitazione, le guide manifestanti vedono ‘un omaggio alla prepotenza delle lobby europee, anziché un concreto e reale strumento di tutela del patrimonio’.
 Pertanto chiediamo alcuni punti descritti nel comunicato diffuso in piazza: ‘che siano fatti salvi i diritti acquisiti: per i siti specialistici che si trovano nell’ambito dell’abilitazione già conseguita nessun altro esame può essere richiesto alle guide abilitate; che si tenga conto prima dell’approvazione del Decreto, del parere della guide sugli elenchi dei siti riservati; che il Governo rivendichi in Europa la specificità culturale italiana e l’unicità del suo immenso patrimonio artistico ed archeologico

























Non per ultimo come importanza infine ma tutt'altro è l'aspetto fiscale. Dove andranno a fatturare queste persone ? di certo non qui in Italia ... insomma spremuti e utilizzati fino al collo...pardon allo
 stivale!

VIDEO DEL TG3 :