..Una delle città più belle d'Italia. Addentrarsi nei luoghi del mito e della storia, gustare la miglior pizza. Meravigliarsi delle antiche città ritrovate di Pompei ed Ercolano. Immergersi nel verde di un parco e visitare una delle regge reali della napoli borbonica.. Questo e altro nei miei itinerari..

CHI SONO


Questo blog nasce come diario in cui racconto le mie esperienze e le mie emozioni nello svolgere il mio lavoro di Guida Turistica della Regione Campania

Il blog per alcuni anni ha funzionato come web site per prommuovere tours & itinerari. Dal 2015 visitare Napoli torna ad essere un blog di attualità partenopea e cede il suo posto al più moderno Sito Web "DISCOVERING NAPOLI" (www.campaniaguidedtours.com ) dove potete trovare tutti i servizi per le vostre visite guidate , eseguite da guide turistiche abilitate e professionisti del turismo

mercoledì 31 marzo 2010

L'ABILITAZIONE GUIDA TURISTICA IN CAMPANIA..Perdete ogni speranza o voi che vi entrate?

Buongiorno,mi accingo a scrivere il mio post di fine marzo -inizio aprile.
Oggi vorrei parlarvi del "difficile"? no, forse è più appropriato il termine "ostico" ambiente in cui si trovano a lavorare le guide turistiche, in special modo quelle di nuova generazione, ossia quelle abilitate attraverso la riforma bersani.

Ma quali sono le differenze e cosa tratta la riforma.
Prima dell'anno 2008 infatti si poteva  essere abilitati all'esercizio di  guida turistica tramite il superamento di un concorso accessibile anche ai diplomati(non per forza di provenienza da istituti turistici o licei artistici).
Questo concorso per legge aveva una cadenza di 4 anni(in Campania)
L'ultimo concorso ci fu nel 2004, il precedente ancora nel 1998..Evidente come al solito che le date di scadenza non venivano rispettate.
Diamo ora uno sguardo a cosa dice la riforma dell'attuale lex bersani:
Le attività di guida turistica e accompagnatore turistico, come disciplinate dall’articolo 7 della legge 29 marzo 2001, n. 135, non possono essere subordinate all’obbligo di autorizzazioni preventive, al rispetto di parametri numerici e a requisiti di residenza, fermo restando il possesso dei requisiti di qualificazione professionale secondo la normativa di cui alla citata legge n. 135 del 2001. Ai soggetti titolari di laurea in lettere con indirizzo in storia dell’arte o in archeologia o titolo equipollente, l’esercizio dell’attività di guida turistica o accompagnatore turistico non può essere negato, nè subordinato allo svolgimento dell’esame abilitante di cui alla citata legge n. 135 del 2001 o di altre prove selettive, restando consentita la verifica delle conoscenze linguistiche soltanto quando le stesse non siano state oggetto del corso di studi.


Detto in parole più semplici i laureati in scienze dei B.C o lettere indirizzo artistico possono PROVARE  a sostenere L'ESAME di abilitazione con una cadenza che era trimestrale.
Fin qui tutto a posto, e vi assicuro che l'esame è davvero difficile !
Tra lati positivi della riforma vi è sicuramente il fatto di fornire la possibilità in tempi  più celeri di provare l'esame, senza aspettare anni e anni e poi quella di immettere nel mercato nuove guide laureate che comunque hanno anni di studi alle spalle.
I problemi ora sono due..se si è passasti da un paradosso, quello di dovere aspettare 4-5 anni per in concorso ora invece se ne è passato a un'altro inverso, ossia quello di poter provare l'esame ogni settimana!
Ciò genera e ha generato l'immissione di nuove reclute superiore di gran lunga alla domanda, rendendo di fatto questa abilitazione inutile!
La situazione ora è davvero difficile, la concorrenza è tanta, ma soprattutto rischiamo di farci la guerra tra poveri!
In pratica la situazione turistica in Campania è tutt'altro che florida, il mercato è saturo e le agenzie sono già coperte con le loro vecchie guide e non solo..
Le ultime guide del concorso del 2004 gudagnavano abbastanza da permetterli una vita dignitosa, è vero ma sicuramente meno dei loro predecessori, perchè il mercato incoming nella nostra regione già dava segni di crisi allora.
Con l'emissione delle nuove guide inoltre le tariffe delle vecchie guide sono diminuite e conseguentemente anche quelle delle nuove..generando quindi come detto prima davvero una guerra tra poveri e..miserabili, quasi mi sentirei di dire!
Tutto ciò ha poi comportato un'ostilità da parte delle vecchie guide nei nostri confronti che sembra aver creato due fazioni nelle quali l'una esclude l'altra.
Insomma..come diceva Dante..perdete ogni speranza voi che entrate in questo settore?!