...Una delle città più belle d'Italia. Addentrarsi nei luoghi del mito e della storia, gustare la miglior pizza. Meravigliarsi delle antiche città ritrovate di Pompei ed Ercolano. Immergersi nel verde di un parco e visitare una delle regge reali della napoli borbonica... Questo e altro nei miei itinerari...

CHI SONO


Questo blog nasce come diario in cui racconto le mie esperienze e le mie emozioni nello svolgere il mio lavoro di Guida Turistica della Regione Campania

Il blog per alcuni anni ha funzionato come web site per prommuovere tours & itinerari. Dal 2015 visitare Napoli torna ad essere un blog di attualità partenopea e cede il suo posto al più moderno Sito Web "DISCOVERING NAPOLI" (www.campaniaguidedtours.com ) dove potete trovare tutti i servizi per le vostre visite guidate , eseguite da guide turistiche abilitate e professionisti del turismo

mercoledì 25 aprile 2018

NAPOLI BOOM DI TURISTI NEL 2018!





Non è certo la prima volta che su questo blog parlo del "rinascimento napoletano" ossia il boom di turisti che ogni anno riesce a battere il proprio record di presenze ( vedi l'articolo " città d'arte)
turistiche. Ma la notizia sensazionale, se si pensa che mai è accaduto prima, è che questo è cresciuto oltre il 90% secondo i dati  del centro studi turistici di Firenze e Confesercenti !

Napoli esprime e concentra in sè quella che è la tendenza delle città d'arte italiane che traina il turismo nazionale.

Ma a cosa è dovuto questo esploit della città? Sicuramente il passaparola. Questa , si sa, è l'anima del commercio. Tuttavia qualcosa deve aver attratto i primi turisti giunti in città che poi ne hanno divulgato le bellezze e queste sono ... i media, croce e delizia della città . Se i tg seguono infatti gli orientamenti politici dei padroni delle emittenti televisivi, la cinematografia invece è diversa. Ha lo scopo di colpire. E allora Gomorra con il suo interland colpisce in bruttezza mentre Napoli terza città in Italia per dimensioni , così eterogenea colpisce nella sua innegabile bellezza. La crisi rifiuti del 2009/10 la diffusione delle immagini e degli stereotipi. La vergogna e i cori da stadio che tutt'ora si sentono. Ma i pregiudizi, gli stereotipi vanno combattuti con l'ironia che li stempera e un sorriso che ne apre gli occhi e la mente. Ecco quindi Alessandro Siani, un comico, il primo dell'ultimo decennio che si occupa di sovvertire l'ordine dello status quo che relegava Napoli come città sporca e di Camorra dandone invece il " BENEVENUTI AL SUD" !
Alessandro Siani nel film benvenuti al sud


 Nel Sanremo di qualche anno fa Alessandro Siani auspicava un "sindaco postino" che facesse conoscere la città partenopea al modo.  Per una sincronicità di cose questo fu Luigi De Magistris che con un ottima operazione di marketing sostituì le immagini di repertorio della spazzatura che ancora circolavano in tv con quelli della America's cup sul lungomare partenopeo.

Ma Napoli oltre a essere vista và raccontata e allora serviva un divulgatore. Uno che "divulga forte" Ed ecco quindi lui, l'Alberto nazionale che si fa incantare dal canto della sirena e se ne innamora... perdutamente ( leggi l'articolo  " Alberto Angela e Napoli )  ! Giorni, mesi di andirivieni spostandosi tra le varie parti della città e tante puntate ad essa dedicata. 



Le cartoline sono quindi spedite e lette e tra i destinatari, attori e produttori cinematografici :

Opzetek , Rupert Everett Elena Ferrante  e altri ancora nel cinema (vedi articolo cliccando qui) così come nelle fictions partendo dalla capostipite, "un posto al sole" passando per " I bastardi di pizzofacone" al recente "Sirene"  hanno portato  Partenope nelle case degli italiani.

Ad accogliervi però non vi preoccupate, non ci sono nè le sirene di Omero nè purtroppo Alberto Angela ma noi guide turistiche della regione Campania che facciamo del nostro meglio per rendevi il soggiorno quanto più bello e interessante possibile! ;)

Fabio Comella
 Guida turistica abilitata nella regione Campania

Tour e visite guidate in Campania








mercoledì 4 aprile 2018

L'AMICA GENIALE E...TANTI ALTRI AMICI! : Napoli protagonista di nuovi set cinematografici


Nella foto la Galleria Principe di Napoli set di una delle scene del film "l'amica geniale"

Sembra essere la primavera di un nuovo cinema per Napoli.
Il fim di cui più si parla è sicuramente quello tratto dal best seller di Elena Ferrante poichè convolge gran parte della città. Ma da menzionare sono sicuramente altri due importanti film girati nel capoluogo partenopeo e di uscita proprio quest'anno!

Stiamo parlando di "Maria Maddalena"di  Garth Davis uscito a Marzo nelle sale cinematografiche e ancora oggi trasmesso in alcuni cinema e "Oscar wilde " di Rupert Everett"

Il primo è un film di genere drammatico , storico e religioso.  Il film vanta un cast di attori famosi come Rooney Mara e Joaquin Phoenix e il collegamento con il nostro post è che il regista ha voluto girare alcune scene proprio a piazza del Plebiscito a Napoli  nonostante Matera sia il set principale per la sua conformazione paesagistica.

Nella foto gli attori sullo sfondo della Chiesa di S.Francesco di Paola



Il secondo film invece è quello di Rupert Everett , "Oscar Wilde " (titolo originale  the happy prince)
 Everett fa la sua prima visita in città nel 2013 nell'ambito della manifestazione "wine and the city" e sembra innamorarsene al punto da promettersi per poi realizzare, un film girato a Napoli e ispirato al suo romanzo preferito da bambino!

Ruper Everett a Napoli


Ma il film che sta letteralmente impazzire l'opinione pubblica e i napoletani è sicuramente " L'amica geniale"tratto dalla quadrilogia della scrittrice  napoletana Elena Ferrante nata e cresciuta a Napoli.

L'amica geniale infatti è il primo dei suoi romanzi a cui seguono : " Storia del nuovo cognome" Storia di chi fugge e chi resta " Storia di una bambina perduta" tutti ambientati tra gli anni 50 e 60.

Le riprese sono inziate il 12 marzo al centro città ma si presume si sposteranno in vari quartieri avendo però come punto di riferimento il palazzo Gravina a monteoliveto. La facoltà di architettura infatti  è stata scelta come set per "impersonare" la scuola descritta dalla Ferrante nel suo libro.

Ma nel libro così come si presuppone nel film ci saranno vari quartieri di Napoli: C.so Umberto, Port'Alba, Posillipo, Chiaia , le isole.

Ad Aprile infatti il cast si sposterà a Ischia per completare le inquadrature e dove tutt'ora stanno cercando figuranti.

La piazza del Plebiscito con le auto d'epoca utilizzate per le riprese

Nel 2016 Elena Ferrante è stata inserita dal "Times" tra le 100 persone più influenti . Il suoi romanzi hanno avuto un incredibile successo in America tradotti con il titolo  " The neapolitan Novels"

Bhè se il cinema ha (ri)scoperto Napoli , sicuramente il loro pubbblico farà altrettanto con tanta pubblicità e speriamo di farci trovare pronti! ;-)

Leggi anche l'articolo : Napoli vista dagli americani


Fabio Comella -Guida Turistica abilitata per la regione Campania

DISCOVERING NAPOLI
Tour e visite guidate in Campania
www.campaniaguidedtours.com

venerdì 5 gennaio 2018

L 'EPIFANIA A NAPOLI. TRA MERCATI E TRADIZIONE





La notte tra il 5 e il 6 gennaio si trascorre in piazza Mercato tra dolciumi e giocattoli nella frenetica e allegra atmosfera del mercatino più famoso delle feste di Natale.
E’ una delle tradizioni napoletane più storiche e popolari: la notte dell'epifania in piazza. E non in una piazza qualsiasi, ma in piazza mercato, a due passi dalla Chiesa del Carmine, splendida chiesa gotica nei pressi di quello che un tempo veniva chiamato Campo Moricino, che in passato ha fatto da scenario a sanguinosi eventi della storia di Napoli, dalla decapitazione di Corradino di Svevia a Luigia Sanfelice, passando per Masaniello..  La notte del 5 gennaio è un viavai di persone tra bancarelle di dolciumi, giocattoli, calze, regali. i passa da qui. Il mercato della befana prosegue fino a tarda notte, consegnando ai visitatori un'esperienza di folklore ed usanze locali molto radicate e colorite. Un rito che si ripete ogni anno e che attira napoletani e forestieri, turisti e curiosi.
 
Qui si può trovare di tutto: da biciclette, caramelle e dolci per riempire la calza a gadget del calcio Napoli. Tutto avvolto nella magica atmosfera partenopea, tra musica e profumo di zucchero. Inoltre si può trovare dell’ottimo cibo da strada, pizze e panini non offuscano però la solida tradizione deo broro ‘e purpo, da secoli consumato dai napoletani nelle lunghe e fredde notti invernali per riscaldarsi. Dal tramonto del 5 e fino all’alba del 6 gennaio, “fare la calza” in piazza Mercato o passeggiare tra le bancarelle è assolutamente una delle cose da fare a Napoli almeno una volta nella vita, una sorta di caos magico nel quale immergersi e provare una delle tradizioni napoletane più radicate.
Ma la festa non finisce qui, il giorno dopo in Piazza del Plebisicto  arriva la Befana, calata con una fune dal Comando dei Vigili del Fuoco, che distribuisce dall’alto caramelle e dolciumi ai bimbi.

Fonti : Vesuvio Live e eventi napoli 
La befana che si cala sulla piazza del Plebiscito


Fabio Comella Guida turistica per la regione Campania

DISCOVERING NAPOLI 
Tour e visite guidate
www.campaniaguidedtours.com