..Una delle città più belle d'Italia. Addentrarsi nei luoghi del mito e della storia, gustare la miglior pizza. Meravigliarsi delle antiche città ritrovate di Pompei ed Ercolano. Immergersi nel verde di un parco e visitare una delle regge reali della napoli borbonica.. Questo e altro nei miei itinerari..

CHI SONO


Questo blog nasce come diario in cui racconto le mie esperienze e le mie emozioni nello svolgere il mio lavoro di Guida Turistica della Regione Campania

Il blog per alcuni anni ha funzionato come web site per prommuovere tours & itinerari. Dal 2015 visitare Napoli torna ad essere un blog di attualità partenopea e cede il suo posto al più moderno Sito Web "DISCOVERING NAPOLI" (www.campaniaguidedtours.com ) dove potete trovare tutti i servizi per le vostre visite guidate , eseguite da guide turistiche abilitate e professionisti del turismo

venerdì 22 aprile 2011

MARTEDì IN ARTE!




    • Prosegue l’appuntamento serale- l’ultimo martedì di ogni mese- al Museo di Capodimonte e alla Certosa e Museo di San Martino. Ingresso gratuito e apertura dalle ore 19,00 alle ore 23,00. Una manifestazione sperimentata con successo lo scorso anno, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, nell’ottica di promuovere la fruizione del patrimonio museale, valorizzando le collezioni permanenti e coinvolgendo un pubblico sempre più numeroso.


      Museo di Capodimonte- Armeria

      ore 20,30 - ‘Le armi del Cavaliere giostrante’
      visita alla mostra a cura di Umberto Bile
      ore 21,00 - ‘Armeria farnesiana-borbonica’
      visita a cura di Antonio Tosini

      Il fantastico mondo delle giostre cavalleresche rivive in questa esposizione di pregevoli armi e armature, che ci rimanda alle antiche vicende della Congregazione dei cavalieri d’arme, fondata a Palermo nel 1565.




      Certosa e Museo di San Martino

      Ore 21 - ‘Fortezza di Castel Sant’Elmo e Certosa di San Martino: il plastico del duca di Noja’
      visita a cura del coordinatore all’accoglienza

      Un affascinante modello in legno, sughero e gesso dipinti che Giovanni Carafa Duca di Noja commissionò e che , negli anni, è stato fonte di riferimento per gli interventi di restauro.

Nessun commento:

Posta un commento