..Una delle città più belle d'Italia. Addentrarsi nei luoghi del mito e della storia, gustare la miglior pizza. Meravigliarsi delle antiche città ritrovate di Pompei ed Ercolano. Immergersi nel verde di un parco e visitare una delle regge reali della napoli borbonica.. Questo e altro nei miei itinerari..

CHI SONO


Questo blog nasce come diario in cui racconto le mie esperienze e le mie emozioni nello svolgere il mio lavoro di Guida Turistica della Regione Campania

Il blog per alcuni anni ha funzionato come web site per prommuovere tours & itinerari. Dal 2015 visitare Napoli torna ad essere un blog di attualità partenopea e cede il suo posto al più moderno Sito Web "DISCOVERING NAPOLI" (www.campaniaguidedtours.com ) dove potete trovare tutti i servizi per le vostre visite guidate , eseguite da guide turistiche abilitate e professionisti del turismo

lunedì 13 aprile 2015

"NAPOLI PASSIONE E MORTE. UNA GEMMA ITALIANA SOTTOSTIMATA"


 READ THE ENGLISH TRANSLATION : CLICK HERE


"Vibrante caotica e gloriosamente a pezzi. Napoli è il posto  dove la vita, l'amore e la morte (culto dei morti ndr)sono appassionatamente incastrati tra loro" (Stanley Stewart)

La città più bella d'Italia... Lo dicono i lettori inglesi, che hanno premiato la città partenopea in un sondaggio lanciato dal quotidiano britannico The Telegraph. E lo dice un lungo reportage sull'edizione online dello stesso quotidiano, a firma del reporter Stanley Stewart. Il quale, tra i dipinti di Pompei e i vicoli del centro storico di Napoli, si è letteralmente innamorato della città. Tanto da rimanere quasi stupito dall'apparente mancanza di un adeguato numero di turisti, in quella che considera un "gioiello sottovalutato" dell'Italia. Una debolezza che è al tempo stesso un punto di forza: "Per chiunque conosca Napoli, la mancanza di visitatori è al tempo stesso uno dei misteri e delle gioie della città", scrive Stewart. Il quale torna su questa apparente contraddizione pensando a tutte le bellezze che è possibile visitare nel capoluogo campano: il gabinetto segreto del Museo archeologico con l'arte erotica pompeiana, i capolavori di Caravaggio e di El Greco custoditi a Capodimonte, la scultura del Cristo velato nella cappella Sansevero e il Caravaggio del Pio Monte della misericordia. "A Roma, Venezia o Firenze ci sarebbero code, biglietti e folla", dice Steward.

 

 

Il giornalista inglese: "Innamorato della città"

Il giornalista inglese Steward non si limita alle opere d'arte: anche i muri della città, con le loro scritte e le dichiarazioni d'amore, raccontano molto di Napoli, della passione dei suoi abitanti. Il centro storico ha una sua bellezza oscura, e la città possiede una teatralità e un caos orientale che hanno affascinato il giornalista forse più dei consueti cavalli da battaglia, rappresentati dal cibo, pure menzionato inevitabilmente tra le attrattive che fanno di Napoli un luogo da visitare. Quello che però ha colpito di più il reporter inglese è la resistenza della città alla "gentrification": "Ci sono quartieri fashion come Chiaia, dove belle persone passeggiano tra boutique costose ed eleganti bar. Ma il cuore pulsante della città, i vecchi quartieri del centro storico, i palazzi fatiscenti e le strade anarchiche, non sono state sterilizzate con wine bar di tendenza o filiali di Zara", spiega Steward. Che, alla fine, non può fare a meno di citare Goethe e la meraviglia provata non solo di fronte al suo golfo, ma all'intera città. Una sensazione evidentemente condivisa da gran parte degli inglesi: per il 64 per cento dei lettori è Napoli la città più bella d'Italia: Roma, giusto per avere un'idea, è seconda con solo il 14 per cento delle preferenze..Eppure sembra che in Italia si abbia ancora qualche timore a visitare la città o a conoscerla ci sono ancora tanti luoghi comuni da superare e ciò risulta  molto difficile quando dai media si sentono certe affermazioni...

 Per continuare a leggere clicca qui


DISCOVERING NAPOLI
Tours e visite guidate in Campania
www.campaniaguidetours.com

Nessun commento:

Posta un commento