..Una delle città più belle d'Italia. Addentrarsi nei luoghi del mito e della storia, gustare la miglior pizza. Meravigliarsi delle antiche città ritrovate di Pompei ed Ercolano. Immergersi nel verde di un parco e visitare una delle regge reali della napoli borbonica.. Questo e altro nei miei itinerari..

CHI SONO


Questo blog nasce come diario in cui racconto le mie esperienze e le mie emozioni nello svolgere il mio lavoro di Guida Turistica della Regione Campania

Il blog per alcuni anni ha funzionato come web site per prommuovere tours & itinerari. Dal 2015 visitare Napoli torna ad essere un blog di attualità partenopea e cede il suo posto al più moderno Sito Web "DISCOVERING NAPOLI" (www.campaniaguidedtours.com ) dove potete trovare tutti i servizi per le vostre visite guidate , eseguite da guide turistiche abilitate e professionisti del turismo

lunedì 28 dicembre 2015

NAPOLI E LA STAMPA BRITANNICA: THE GUARDIAN



READ THE ENGLISH TRANSLATION CLICK HERE


Di articoli scritti dalla stampa inglese e americani sono stati già postati su questo blog e sono solo alcuni dei tanti che tuttavia passano in sordina. Forse per questo il quotidiano inglese "The Guardian" ci riprova e scrive di Napoli come meta ideale per le vacanze invernali. Vediamo un pò cosa dice :

" La più grande città del Sud d'Italia è stata "lucidata" splendidamente - senza perdere il suo fascino anarchico - e ora è la scelta ideale per una vacanza invernale.
San Gregorio Armeno
Per quanto affascinante quanto contraddittoria, meravigliosamente bella ma fatiscente e caotico, Napoli è una meta invernale brillante. Gode di un clima mite del sud e un ambiente naturale ineguagliabile su un'ampia baia azzurra, con il grosso meditabondo Vesuvio, la penisola Sorrentina e Capri all'orizzonte. Monumenti di fama mondiale, alcuni dei migliori prodotti alimentari in Italia, una vita di strada vibrante e una scena artistica contemporanea fiorente nell'aumentare del suo fascino e, nel periodo che precede il Natale, la città è al suo momento più estroverso. Ancora al centro di qualsiasi natale napoletano (insieme con il cibo, come torte, rococò di Natale) è la secolare tradizione del presepe, o natività presepiale, che vede folle sgomitarsi per strada lungo la Spaccanapoli (la strada freccia dritta che divide il antica storico centro in due) in rotta verso Via San Gregorio Armeno per fare scorta di minuscole figurine (pastori ndr), alcuni con parti in movimento, per i loro presepi domestici.

Terza città più grande d'Italia è alla ricerca di un immagine migliore di quello che aveva in un tempo lontano. I mucchi di spazzatura se ne sono andati, e il traffico è stato vietato di gran parte del Lungomare e ampie zone del centro. Il completamento del sistema di metropolitana la ristrutturazione delle aree di Piazza Garibaldi e Piazza Municipio, che ha paralizzato  il traffico in questi ultimi anni sono terminate. Le iniziative private stanno vedendo monumenti fatiscenti che sono stati ripuliti, giardini curati e di lunga chiusi come luoghi d'interesse ad  come il Cimitero delle Fontanelle e la chiesa di Santa Maria del Purgatorio ad Arco (per visite guidate  clicca qui ndr). Napoli è stata spesso soprannominata città più sottovalutata d'Italia, ma che sta cambiando. Il numero dei turisti è in aumento..."
Di seguito promuove alcuni luoghi ed attività private da visitare assolutamente:
  • La stanza del Gusto 








  •   La Friggitoria Vomero

  







  • Castel dell'Ovo 
  •  
     










  • La Cantina


  • Pizzeria Starita 








  • Ba-Bar 



     
     
     
    Fabio Comella- Guida turistica abilitata nella regione Campania 
    Tour & visite guidate

Nessun commento:

Posta un commento