..Una delle città più belle d'Italia. Addentrarsi nei luoghi del mito e della storia, gustare la miglior pizza. Meravigliarsi delle antiche città ritrovate di Pompei ed Ercolano. Immergersi nel verde di un parco e visitare una delle regge reali della napoli borbonica.. Questo e altro nei miei itinerari..

CHI SONO


Questo blog nasce come diario in cui racconto le mie esperienze e le mie emozioni nello svolgere il mio lavoro di Guida Turistica della Regione Campania

Il blog per alcuni anni ha funzionato come web site per prommuovere tours & itinerari. Dal 2015 visitare Napoli torna ad essere un blog di attualità partenopea e cede il suo posto al più moderno Sito Web "DISCOVERING NAPOLI" (www.campaniaguidedtours.com ) dove potete trovare tutti i servizi per le vostre visite guidate , eseguite da guide turistiche abilitate e professionisti del turismo

venerdì 16 gennaio 2015

PHILIPPE DAVERIO; NAPOLI, L'ITALIA E L'UROPA. UNA VECCHIA STORIA.







Sembra la scoperta dell'acqua calda , o detta in forma più partenopea il segreto di Pulcinella. In ogni caso una cosa ovvia ma neanche tanto discussa chissà... Lo storico d'arte francese torna a parlare di Napoli e dell'Italia e delle condizioni in cui versa il capoluogo del mezzogiorno.

Durante un'intervista a Retenwes24.it D'averio afferma : " Di Napoli e del sud non importa niente a nessuno"

Diversi gli scambi di battute tra il giornalista Enzo Ciaccio e il conduttore televisivo

Di Seguito un riassunto delle parti più salienti :

" Napoli è una città troppo poderosa rispetto al compito che oggi non le si chiede di svolgere. Vienna è stata la capitale di un impero e, pur essendo cambiato il mondo, ha mantenuto la sua originaria fisionomia aristocratica. Anche Napoli è ex capitale di un impero dissolto. Ma non si comprende più quale ruolo dovrebbe svolgere.
La perdita di identità risale all’unità d’Italia. A Napoli è stata affibbiata una mutazione di funzione e destino di cui non si è mai compresa la connotazione: da ex capitale, che cosa è diventata? Non si sa. E quel che è peggio: non se ne discute.
Palermo soffre di mali ben più gravi e complicati di Napoli. Il centro storico di Cosenza è in condizioni penose. Ma di Napoli e del Sud non importa niente a nessuno. Ci si sente voce nel deserto della distrazione, della semplificazione, della banalità.
Non ho mai visto i nostri parlamentari europei impegnarsi tutti insieme nell’elaborazione di qualche progetto che riguardasse la qualità della vita nel Meridione D’Italia, cioè in uno dei luoghi più affascinanti d’Europa. L’Unione europea dovrebbe prendere atto che senza la cultura di Napoli e Palermo i tedeschi camminerebbero ancora con le corna in testa.”


Insomma la consapevolezza da parte degli intellettuali c'è , così come la voglia di reagire. Il problema è quando a (s)parlarne  sono gente che con la cultura hanno poco a che fare... 

Fabio Comella. Guida Turistica Regione Campania.

DISCOVERING NAPOLI
Tours e visite guidate
 www.campaniaguidedtours.com
 

 






Nessun commento:

Posta un commento